Parco Montalbano in Puglia

Parco Montalbano

1.LE ORIGINI DEL PARCO MONTALBANO

Il Parco Montalbano sorge ai piedi del Castello Svevo di Oria, in provincia di Brindisi.
I Padri Celestini nel 1730 trasformarono un terreno abbandonato, che sorgeva nei pressi del loro convento, in un incantevole giardino pensile che entrò a far parte della loro abbazia.
Piantarono alberi da frutto ed erbe medicinali, ma questo luogo divenne anche un pensatoio.
La proprietà passò, poi, alla famiglia Salerno-Mele: aggiunsero aiuole, piante esotiche ed il parco acquistò i tratti caratteristici del giardino italiano ed inglese.
Il Parco Montalbano venne, in seguito, donato al Vescovo di Oria, ma dal 1982 è di proprietà di questo comune.


2. IL PARCO MONTALBANO OGGI

Attraverso questi luoghi si snoda un meraviglioso percorso naturalistico fatto di siepi di bosso, vasche e laghetti.
Il Parco Montalbano è suddiviso in quattro terrazze irregolari, situate a diverse altezze e messe in comunicazione tra di loro tramite delle scalinate. La prima, la più bassa, costituisce l’entrata ed è limitata da un muro in pietra. La seconda, in stile inglese, è arricchita da un agrumeto rettangolare e da uno stagno artificiale che è attraversato da un piccolo ponte. La terza si sviluppa intorno a due piazzole e rappresenta un tipico giardino all’italiana. Vi sono diverse panchine, un pozzo circolare e quattro diversi sentieri. La quarta è caratterizzata da una suggestiva passeggiata panoramica che collega la Torre del Salto e quella dello Sperone, entrambe appartenenti al Castello Normanno-Svevo.

Questi luoghi, nel 2013, sono stati oggetto di diverse opere di riqualificazione e, in quell’occasione, sono stati riportati alla luce diversi reperti appartenenti al periodo ellenistico e medioevale.
Sono, così, state rinvenute parti di abitazioni, strutture produttive e cimiteri.

Sono, inoltre, stati trovati resti umani risalenti al X e XII secolo dopo Cristo, e scheletri di bambini deceduti quando erano ancora in fasce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *